giovedì 25 febbraio 2010

formati


Ieri aprendo un vecchio libro ho trovato un foglio stampato dalla StyleWriter (era una stampante ad aghi pesante come un'utilitaria e robusta come una motrice diesel, che funzionava con l'Apple II).
Si trattava dell'elenco degli indirizzi stampato dall'archivio di AppleWorks del mio Apple //c (Ciccio) per trasferirli sul nuovo Macintosh 512K (il Fat Mac).
Mac godeva già di quel bel floppy disk da 3 pollici di plastica da 400 Kbyte della Sony, mentre Apple II aveva il floppy di cartone da 5 pollici. Incompatibilità hardware.

Oggi poche persone considererebbero un foglio A4 stampato come un mezzo efficiente per trasferire dei dati. Però se fossi riuscito a farlo in qualsiasi altro modo, ieri mi sarei negato il divertimento di leggere i nomi dei miei contatti degli anni ottanta.
La stessa cosa si potrebbe dire per la tavola dei comandamenti o la stele di Rosetta. Da meditarci.

sabato 6 febbraio 2010

FireFox


bello il nuovo FireFox 3.6


mercoledì 3 febbraio 2010

il computer invisibile


Una volta chi comprava un computer era un visionario innamorato della tecnologia che amava mettere le mani sotto il cofano, tanto che ogni computer era venduto con un Basic in memoria (Macintosh fu il primo computer a non averlo, ma solo perché aveva di meglio: HyperCard). Negli anni ottanta appartenevo felicemente a quella categoria.
Poi è venuto chi conosceva MS-DOS, chi conosceva lo Unix, chi deframmentava l’hard disk.
Se mi guardo attorno oggi i bisogni di chi usa un computer sono molto cambiati. C’è chi usa il gestionale in ufficio, c’è chi è un fotografo professionista, chi monta i film; c’è chi si collega a facebook, chi arriva fino a Google maps ed alla posta elettronica, chi scarica le foto dalla macchina digitale, chi scrive un blog, chi un romanzo e chi ama leggere una mailing list. In generale il grosso delle necessità gira attorno ad un net browser.
È evidente che per molti di loro / noi non serve un computer con Mac OS X, Windows 7 o Linux Ubuntu. Per la maggior parte degli utenti e degli usi un iPad è meglio di un PC. E non mi riferisco necessariamente all’hardware del grosso iPhone da nove pollici senza tastiera, ma al software, che permette di focalizzare le energie sullo scopo senza l’inutile inerzia dei dettagli.
Ho l’impressione che nel giro di poco tempo diventerà molto più frequente usare un iPad che un computer.
E che mentre iPad sarà il vero personal computer orizzontale, il computer con le finestre tornerà ad essere un oggetto di lavoro specifico (del fotografo, del regista, del programmatore…).
Anch’io non avrò bisogno di avere più di un Macintosh, mentre per tutto il resto iPhone ed iPad saranno perfetti.

martedì 2 febbraio 2010

la Macintosh


Conosco dei professionisti, stimatissimi nel loro campo, che lavorano con Macintosh da più di un decennio ma che quando parlano di Apple ancora dicono: “la Macintosh…”
Mi domando se fra dieci anni, quando ci saranno in giro più iPad di iMac, avranno finalmente imparato a dire la Apple

lunedì 1 febbraio 2010

monday morning quarterback


Il web è un concentrato di commissari tecnici. Di esperti universali di informatica. Di nostradamus tecnologici. Non solo il web naturalmente: anche gran parte della stampa; ma lì almeno riempiono di lettere le pagine bianche per portare a casa uno stipendio.

Garry Posterous è andato a rivangare cosa è stato scritto all'indomani della presentazione di iPod. Le mie preferite sono: "senza futuro", "il denaro vero è nel...", "se Apple fosse furba..." e via discorrendo...
Nel frattempo Apple è diventata l'azienda tech più influente del secolo, iPod un fenomeno che ha surclassato il walkman degli anni ottanta, iTunes il sistema di business che tutti vorrebbero imitare senza avere la più pallida idea di come fare.
La cosa che mi sorprende di più è che questi oracoli continuino nonostante tutto a vaticinare.
Dopo tutto, chi legge i giornali di ieri?

P.S.: la cosa different di Apple è che non si basa sulle indagini di mercato per creare i propri prodotti. Chi avrebbe inventato il personal computer, il Macintosh ed iPod andando a chiedere alla gente se ne avvertissero la necessità? O anche il web, se è per questo.