lunedì 30 agosto 2010

cinema


Una delle più evidenti anime di iPad è quella di sala cinematografica digitale. La qualità e la definizione dello schermo sono tali da permettere una visione sorprendentemente buona, di quelle che ottengono un effetto wow da parte dei curiosi.
Ma dove si prendono i film da godere a letto o in viaggio sullo schermo di iPad? Negli USA il film o l’episodio del programma TV si acquista direttamente da Apple Store. In Italia dove i distributori non sono ancora stati convinti da iTunes, è necessario un giretto un po’ più lungo. I favoriti sono come sempre i “pirati” che già sono abituati a scaricare film tramite il peer to peer. È sufficiente trascinare questi film su iTunes per caricarli sul proprio iPad, pronti per la visione. Per l’utente timorato la strada è appena più tortuosa. Per infilare un DVD del commercio in iPad è necessario prima copiarlo sull’hard disk del computer tramite uno dei programmi di rip del commercio, come RipIt o il gratuito Mac The Ripper. Poi bisogna ricorrere ad un programma che converta il formato del DVD in quello più universale di iPad. Io utilizzo allo scopo il comodo Popcorn di Roxio, ma anche qui esistono delle alternative gratuite. A questo punto il film è su iTunes pronto a sincronizzarsi con iPad.
L’unico difetto, veniale che incontro in questo procedimento è che il volume del film di solito non è abbastanza alto e visionando il film in un ambiente non silenzioso possono venire in soccorso le cuffie.
Naturalmente oltre ai film dei DVD su iPad possiamo vedere anche quelli che creati in casa con la telecamera digitale e montati con programmi di editing come iMovie - che nelle prime versioni era un superbo esempio di intuitività alla Macintosh, oggi è appena più macchinoso ma in cambio funziona molto bene.

Soddisfacente quanto la visione dei film è quella delle fotografie digitali, che può avvenire manualmente o per slide show dalle foto sincronizzate da Mac (personalmente ho dato istruzioni ad iTunes perché passi ad iPad le foto caricate su iPhoto negli ultimi tre mesi, ma la flessibilità è assoluta) o attraverso presentazioni più sofisticate create per esempio con iPhoto stesso. Attraverso un piccolo pulsante dal salvaschermo iPad può essere trasformato in una cornice elettronica di quelle che vanno di moda adesso.

1 commento:

  1. i DVD prodotti da Disney sono molto difficili da rippare. Il paradosso è che un utente che acquista onestamente il DVD pagandolo in valuta legale, non riesce a metterlo sull'iPad. Se invece scarica il film Disney da pirata, gratuitamente, non incontra nessuna difficoltà...

    RispondiElimina