domenica 23 settembre 2012

da MacLovers ad Apple Rebels


Ho fondato il gruppo Mac Lovers sul web nella seconda metà degli anni novanta. Allora eravamo evangelisti, professionisti, giornalisti, utenti che riconoscevano la superiorità di lavorare su Macintosh rispetto all’alternativa, che al momento era rappresentata interamente da Windows, che monopolizzava la gran parte del mercato ma che stava al Mac come un travestito sta ad una donna. In quindici anni le cose sono molto cambiate: Steve Jobs è tornato in Apple e poi se ne è andato (purtroppo per sempre), Apple è diventata la società più capitalizzata al mondo, l’informatica è diventata portatile - smart phone, tablet, palmari, portatili leggeri - ed Apple ne è la protagonista indiscussa. Il baricentro dell’informatica si è anche spostato sul web e sulle web applications, FaceBook e Google prima di tutte, ed in questo campo la Mela non è mai stata la prima della classe. La politica stessa di Apple è cambiata: una volta la mela voleva cambiare il mondo, oggi forse preferisce fare grossi profitti. Il Macintosh non è più la sua priorità, anche se spesso è ancora quella di noi early users e di noi Mac Lovers. Di certo Apple non ha più bisogno di evangelisti: è per questo che dopo 15 anni i Mac Lovers diventano gli Apple Rebels. Per continuare ad usare il meglio della tecnologia più umana, ma senza essere partigiani e senza accettare passivamente ciò che il marketing di Cupertino decide per noi.
Siamo “ribelli” e “pirati” come lo eravamo prima. Solo ci siamo messi in proprio. Chi vuole arruolarsi?

I Mac Lovers sono stati soprattutto una mailing list, ma anche un sito web (prima) ed un blog (che alla fine è questo). Anche le tecnologie cambiano, e penso che oggi il modo più efficiente e flessibile per tenersi in contatto sia rappresentato da FaceBook. Per questo vi propongo di iscrivervi al gruppo Apple Rebels sulle pagine di FB.

1 commento: